QUICK INFO ▶  It | Fr | En | De

VISITE GUIDATE

visite_guidate2

 

La visita a Palazzo Mazzetti, dimora signorile tra le più belle dei Settecento astigiano e sede di collezioni d’arte, offre due percorsi di visita: uno dedicato alle sale storiche, l’altro alle evocazioni e alle suggestioni delle opere d’arte conservate nell’edificio.
Il visitatore verrà accolto nell’atrio e salendo l’elegante scalone ornato da stucchi e sculture del Settecento, raggiungerà lo splendido Salone d’onore del piano nobile, uno dei primi ambienti di rappresentanza edificati su progetto dell’architetto Benedetto Alfieri.
Nel Salone spiccano La femme di Giacomo Grosso (1895) opera simbolo delle collezioni astigiane e le grandi tele provenienti dalla quadreria del vicino Palazzo Ottolenghi e i dipinti del genovese Valerio Castello di proprietà della Cassa di Risparmio di Asti.

Proseguendo nelle sale storiche dell’ala occidentale, primo nucleo del palazzo barocco che testimonia il gusto e i fasti della nobile famiglia Mazzetti, si possono ammirare dipinti e mobili del XVII e del XVIII secolo  e le tavole del polittico cinquecentesco del Maestro di San Martino Alfieri, ospitate negli ambienti tra i più sontuosi della dimora: l’Alcova, il raffinato Camerino, la principesca Galleria e la Sala dello Zoadiaco, mentre la Galleria degli stemmi rappresenta una sosta del percorso museale, poiché ospita il video in multi proiezione intitolato l’Occhio di riguardo dedicato alle decorazioni del palazzo e alle sue collezioni e che invita non solo alla scoperta del museo, ma conduce il visitatore in un coinvolgente viaggio nel tempo e nello spazio.

Giunti nuovamente nel Salone, la visita continua nell’ala est dove si possono ammirare la grandiosa e suggestiva opera di Lorenzo Delleani “Pellegrinaggio ad Oropa” e importanti collezioni  ottocentesche quali la raccolta di manufatti orientali e la collezione di tessuti antichi, per terminare con le preziose microsculture dell’ebanista Giuseppe Maria Bonzanigo mobiliere della corte sabauda.

visite_guidate1

Al secondo piano sono esposte le opere del XIX e XX secolo, tra queste i ritratti di Michelangelo Pittatore – documento importante sulla società astigiana dell’Ottocento – , i dipinti dei suoi allievi e sculture di gusto liberty di Leonardo Bistolfi e Materno Giribaldi. Le ultime sale ospitano pitture e sculture legate alle più importanti manifestazioni artistiche astigiane del Novecento e alle donazioni al museo (Mostra d’Arte Contemporanea del 1949, Premi Alfieri, Donazione Franco Muzzi) firmate da nomi importanti del panorama artistico nazionale, tra cui Guttuso, Afro, Soldati, Spazzapan, Cagli e Soffiantino.

 

Tipi di visita guidata (su prenotazione).
Visite per gruppi (max 25 persone): 1 ora € 60,00 a gruppo;
Visite per gruppi (max 25 persone): 2 ora € 100,00 a gruppo;
Visita per singoli ad orari fissi “Domeniche a Palazzo” (tutte le domeniche tranne l’ultima del mese): 1 ora (ore 15,45 con ritrovo alle 15,30) € 5,00 a persona;
Visita per singoli durante la settimana (giovedì e sabato ore 17,00): 1 ora € 5,00 a persona.

Si precisa che, in aggiunta al costo delle visite guidate, i visitatori pagheranno il biglietto di ingresso previsto secondo il nostro tariffario.

Per informazioni o prenotazioni:
Museo Civico di Palazzo Mazzetti – Corso Alfieri, 357 – Asti – Tel. 0141 530403
info@palazzomazzetti.it
www.palazzomazzetti.it